0
0
0
s2sdefault

Spesso la domanda che molti ci fanno è: “chi siete?” la nostra risposta è piuttosto semplice e precisa: “Cristiani”. Chissà perché nel mondo di oggi questo non basta. È necessaria un etichetta e per noi questo non è Biblico. Anzi, nella Parola di Dio, le etichette vengono fortemente criticate dall’Apostolo Paolo (1 Corinzi 1,12-13). Noi siamo SEMPLICEMENTE CRISTIANI, innamorati, direi anche appassionati, di Gesù Vivo. Oltre a questo siamo convinti che Dio parli ancora attraverso la Bibbia e la potenza dello Spirito Santo.

La comunità nasce per miracolo:

  • Il 13 maggio 1989 nasce a Villalba (Cl) il gruppo di preghiera, del Rinnovamento Nello Spirito, “Maria di Fatima”.
  • Nel novembre del 1989 Maria Antonietta (mia moglie) vi entra a fare parte e, già da subito, nascono contrasti con alcuni dei fondatori, Maria Antonietta prende sul serio la sua nuova esperienza con Gesù e questo, agli altri componenti, appare più come una ribellione alle autorità anziché un serio abbandono tra le braccia di Gesù; la storia è ricca di vicissitudine nel quale si ci mette anche il prete del paese. Nello stesso anno anche io incontro Gesù nella mia vita a Milena (Cl) per mezzo della stessa corrente.
  • Il 18 gennaio 1994 avviene la prima svolta, Maria Antonietta, per amor di pace, se ne va e continua la preghiera a casa sua (a mo di cellula). Con lei altri quattro si uniscono e formano il primo nucleo della comunità. Nel frattempo (dopo lo scioglimento del gruppo di Milena e il rientro nel mio paese natale (Acquaviva Platani) mi do una mossa per non restare “solo”, cosi trovo un paio di gruppi di preghiera a Mussomeli (’94-’95) e a Vallelunga (’95- ’96)
  • Il 12 febbraio 1994 nasce ufficialmente la Comunità Gesù il Nazareno; durante l’incontro di lode e adorazione lo Spirito Santo da nel cuore di Maria Antonietta questa profezia: “Oggi è nato un bambino! Lo chiamerete Gesù il Nazareno”. A conferma lo Spirito fa leggere i seguenti passi della Bibbia: Esdra 8.31 “Poi partimmo dal fiume Aava il dodicesimo giorno del primo mese per andare a Gerusalemme. La mano di Dio fu su di noi, e ci liberò dal nemico e da ogni insidia durante il viaggio”; Atti 22,8 “o risposi: Chi sei, Signore? Ed egli mi disse: Io sono Gesù il Nazareno, che tu perseguiti”; Atti 3,6 “Ma Pietro disse: «Dell'argento e dell'oro io non ne ho; ma quello che ho, te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, cammina!»”.
  • Nel febbraio del 1996 entro di scena io. In questo periodo ci consideravamo ancora appartenenti al sistema umano cattolico; messa cresima e comunione erano ancora presento dentro la comunità ma...
  • Nel 1997 ci impegniamo per la “lotta interna" cercando di coinvolgere vescovo e papa scrivendo loro una lettera (che ha acceso le ire del prete locale) ma, come poi abbiamo amaramente scoperto, si tratta di una lobby intoccabile e organizzata all’autodifesa che chiude le porte del paradiso per non entrare loro e nemmeno quelli che vi vogliono entrare.
  • Il 3 gennaio 1999 avviene la seconda svolta. Per l’ennesima volta, in questi tre anni passati, il prete del paese ci fa il suo ultimo sermone: “io questo gruppo non lo riconoscerò ne ora ne mai”, “state attenti a quelli che vengono con la bibbia in mano” “questa mezza cartuccia... sacerdotessa... pivella...” ecc .ecc.  Per noi questo è stato il periodo in cui, avendo una bella botte nuova nuova, ci infiliamo dentro di essa, come si fa con il mosto, ed è iniziata la nostra fermentazione.
  • Nel 2002 io e mia moglie ci sposiamo con rito cattolico nella diocesi di Catania: ci siamo illusi che con questo gesto potevamo “ricucire uno strappo”  ma in paese molti mormorano che ci siamo sposati con chissà quale rito strano e, le autorità ecclesiali, che pure sono in possesso di documentazione, non hanno fanno niente per smentire (anzi, probabilmente ne erano pure contenti e soddisfatti) quindi...
  • Nel 2003 avviene la terza ed ultima svolta, salutiamo definitivamente quel sistema umano che non ha quasi niente (per non dire niente) di lontanamente spirituali e diventiamo Chiesa libera. La creazione dello statuto della comunità ci regolarizza anche legalmente. Gli ultimi tre anni sono stati, per noi, il periodo del Vino Nuovo.

Certo le persecuzioni non sono finite, anzi ce ne sono di nuove e più accanite. Si è creato tra i preti della diocesi un certo passa parola, alimentato dal rancore del prete locale e dei paesi vicini, che ha del diabolico e incita le persone a non avere alcun contatto con la comunità “perchè” dicono “scacciano i demoni con la forza del diavolo”. Certo questo non ci fa paura anzi ci fa onore perché di Gesù hanno detto la stessa cosa: “Gesù stava scacciando un demonio che era muto; e, quando il demonio fu uscito, il muto parlò e la folla si stupì. Ma alcuni di loro dissero: «È per l'aiuto di Belzebù, principe dei demoni, che egli scaccia i demoni»”  Luca 11,14-15

In ogni caso abbiamo imparato che le persone che seguono una religione sono persone che non conoscono Gesù ma vivono una vita accomodante, non rendendosi conto che la vita è una sola è non la si può sprecare dietro le regole religiose che non portano alla pace e alla serenità vera che solo Gesù può dare. Gesù non è una religione, Gesù non è solamente morto, Gesù è vivo e vuole essere tuo intimo amico.

Dio ti benedica.


0
0
0
s2sdefault
arrow
arrow
arrow
arrow
IMAGE Gesù vuole aiutarti
È difficile alzare gli occhi da terra quando si è abbattuti, senza speranza e sfiduciati. Forse una brutta caduta ha reso evidente il nostro fallimento e ha messo in evidenza la realtà della... Read More...
IMAGE La pace che viene dall'amore di Dio (Antonella Arcaio)
Gesù disse: “ vi do la mia pace, vi lascio la mia pace.” Gesù è la pace. Lui si è donato a noi e ci ha lasciato la Spirito Santo che viene dal Padre, lo ha donato a noi come eredità ma... Read More...
IMAGE Tatuaggio si o tatuaggio no?
Qualcuno mi ha fatto questa domanda. Consideriamo i fatti:- la legge del Vecchio Testamento non ha più valore per un cristiano nato di nuovo, tutta la legge di Mosè parla di Gesù, Egli è la... Read More...
IMAGE C'è un bambino da salvare...
Se uno dovesse scegliere tra il salvare un bambino in mezzo alle fiamme di una casa cadente o andare al cinema a guardare il film più comico di tutti i tempi, 99 su 100 sceglierebbero il cinema...... Read More...
IMAGE Servire il Signore con tutto il cuore
Quando fai ciò che ami fare, nessuno deve motivarti o spingerti, lo fai perché ti piace. Non hai bisogno di ricompense o di applausi o di remunerazioni, perché ami servire in questo modo. È vero... Read More...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.