Caro Amico, caro Fratello fermati un momento!!!...

Ti invitiamo a riflettere sul da fare, del resto Gesù ha sempre tempo per te! Per noi! Ci ascolta sempre non inserisce mai la segreteria telefonica, ma ci risponde personalmente, Egli vuole intervenire in te! Egli vuole stare con te! Gesù stesso ha detto in Matteo 6,33 “Ma cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno sopraggiunte”.

 

Questa è la sua promessa, invece il nostro compito è quello di trasmettere a più persone possibili ciò che Gesù ha conquistato per noi attraverso la sua morte! Dobbiamo portare avanti il messaggio della potenza salvifica e guaritrice del nostro Dio a coloro che non conoscono e non hanno accettato Gesù Cristo come proprio Signore e Salvatore, Lui è la Via che porta alla fede in Dio. E’ questa fede porta alla certezza che Dio è vivente e opera ancora oggi miracoli su miracoli, miracoli spettacolari o silenziosi, manifesti o nascosti, Egli opera in tanti modi nelle vite delle persone e si prende cura di tutti senza nessuna distinzione.

Egli partecipa alle nostre paure, preoccupazioni, dolori e sofferenze ed è presente durante i periodi di gioia.

Oggi giorno i miracoli sono molto discussi, ma tuttavia continuano ad accadere.

Il nostro Signore vive ed è presente come lo era duemila anni fa.

Questa certezza dona la forza di vivere anche a quelle persone che si ritrovano nella disperazione più profonda a causa di una diagnosi medica apparentemente senza via d’ uscita o per qualsiasi altra problematica.

Ma una via di salvezza c’è! In Giovanni 11,25 Gesù disse:Io sono la risurrezione e la vita chiunque crede in me, anche se fosse morto vivrà.

Noi vogliamo condividere e trasmettere la visione che Dio ha messo in noi:si tratta della “potenza di intercessione”, noi abbiamo già iniziato questo movimento di preghiera perché avvertiamo l’urgenza e il bisogno in Italia, nelle famiglie, nelle scuole, nelle città, nei paesi, nelle chiese, troppi disagi, disgrazie, ingiustizie  violenze...  hanno preso il sopravvento e noi dobbiamo intervenire con l’armatura che Dio ci ha messo a disposizione:la preghiera.

Ogni giorno formiamo catene di preghiera, ma in particolare il Sabato, oltre a riunirci per la lode a Dio ci preoccupiamo d’intercedere per te che sei (credente o cristiano) a collaborare insieme a noi per aiutare il popolo, ma soprattutto per te che ancora non hai sperimentato la realtà di Dio e del suo amore, affinché tutti insieme possiamo lottare per un mondo migliore, un mondo d’amore dove regna Dio.

Noi vogliamo fare la differenza e dare il nostro contributo!! E TU??

Pensaci, Dio benedica la tua scelta.

Pace nel Signore.

Ivana Celindano

 

unmessaggiodisperanza